cerca  Cerca nel Sito   
News Links

Home  |  chi siamo  |  mediateca  |  biblioteca  |  pubblicazioni  |  studi emigrazione  |  contatti  |  newsletter
 Rete scuole senza permesso

Rete Scuole Senza Permesso è il nome che ha voluto darsi una rete di scuole di italiano per immigrati milanesi, nata nella primavera 2005, per dichiarare la propria identificazione con i senza diritti.

Le scuole aderenti, pur diverse fra loro, condividono la quotidiana esperienza a diretto contatto con gli immigrati di cui vengono a conoscere le motivazioni all’emigrazione, le condizioni abitative, di lavoro e i progetti di vita, grazie a una relazione di scambievole crescita umana, culturale e politica.

La Rete Scuole Senza Permesso non è una Rete che vanta schieramenti politici, è una Rete aperta a tutti coloro che apprezzano i valori dell’accoglienza, dell’uguaglianza e della giustizia sociale.

Abbiamo scelto di chiamarci Rete Scuole Senza Permesso perché ci identifichiamo nei migranti che siamo stati; perché accogliamo tutti; perché pensiamo che tutti coloro che non possono disporre liberamente delle risorse della propria terra, grazie anche alla rapina dei paesi ricchi, dovrebbero avere diritto ad attraversare questo pianeta privatizzato e a mettere radici dove c’è spazio per i loro desideri; perché sappiamo che la negazione dei diritti dei migranti significa la progressiva erosione dei diritti di tutti quanti.



 Fahamu Refugee Programme

The Fahamu Refugee Programme (FRP) was created to provide access to knowledge, nurture the growing refugee legal aid and advocacy movement in all countries, and encourage active sharing of information as well as expertise among legal practitioners throughout the world. It links refugee-assisting networks both on line and off line, that is, real people meeting real people.
The Fahamu Refugee Programme is funded by the Harry Frank Guggenheim Foundation.
The Fahamu Refugee Programme bring resources together for use by refugee legal aid advisors and advocates.
Resources for legal aid providers are scattered over the internet; we bring them together at one site, thus making it easier for legal aid organisations from any country to work collaboratively. Our aim is to strengthen and expand rights-based advocacy (public –awareness, strategic litigation, etc) as well as to promote skilled legal aid for refugees through increasing efficiency, effectiveness, and raising standards of professionalism in the specialty of legal aid for refugees.
The Fahamu Refugee Programme promote information exchange between refugee legal aid advisors.



 ItAliena. A proposito di mediazione culturale e migrazioni

ItAliena è un blog di informazione e approfondimento su Migrazione e Salute che offre anche una panoramica sulla Mediazione Culturale in Italia. Nasce con lo scopo di regalare un’altro sguardo su attualità e fenomeni di cronaca e di vita, dal punto di vista dei “nuovi cittadini”.
Autrice del blog è Sandrine Sieyadji
Mediatrice culturale di origine camerunese, vive a Roma dal 1992. Studi universitari in Sociologia, è anche consulente e formatrice su tematiche legate all’intercultura.



 Associazione Migrare. Osservatorio sul fenomeno dell'immigrazione

Migrare è un'associazione nata per seguire lo sviluppo dell'immigrazione in Italia attingendo anche alle esperienze di altri Paesi. L'immigrazione è un fenomeno geoeconomico che non può e non deve essere impedito perché appartiene al diritto di ogni uomo di cercare la felicità. Però può e deve essere gestito affinché non si trasformi in fonte d'infelicità per il migrante e per chi lo ospita. Contribuire alla gestione dell'immigrazione è un impegno ambizioso perché coinvolge aspetti sociali, economici, politici, culturali, antropologici... e non solo. Comporta l'approfondimento dell'uomo in tutte le sue caratteristiche ed in tutte le sue aspirazioni moltiplicate per l'interpretazione che se ne da' in tutti i meridiani e in tutti i paralleli. Uno studio affascinante, che affonda le sue radici nel concetto di libertà.



 Programma Europa per i Cittadini (ECP)

Il 2013 è stato dichiarato Anno Europeo dei Cittadini, con l'obiettivo di "è di rafforzare la consapevolezza e la conoscenza dei diritti e delle responsabilità connessi alla cittadinanza dell’Unione, al fine di permettere ai cittadini di esercitare pienamente i proprio diritti, con particolare riferimento al diritto di circolare e di soggiornare liberamente nel territorio degli Stati Membri."

Europe for Citizens Point Italy costituisce il Punto di Contatto Nazionale per il Programma "Europa per i cittadini" 2007-2013.

il Programma "Europa per i cittadini" è stato istituito dal Parlamento europeo e dal Consiglio con decisione 1904/2006/CE del 12 dicembre 2006 allo scopo di promuovere la partecipazione dei cittadini e delle organizzazioni della società civile al processo di integrazione europea.

Il sito, in italiano e in inglese, offre numerose informazioni sulle istituzioni europee a servizio dei cittadini e anche materiali interessanti legati allo stesso argomento.



 Italiano per lo studio. Risorse per insegnare e imparare l'italiano L2 per fini scolastici e accademici

Il progetto Italiano per lo studio è promosso dal Dipartimento di Italianistica dell'Università di Parma. Responsabile è Marco Mezzadri docente di Didattica dell’italiano presso il Dipartimento.

Italiano per lo studio propone una dinamica di rete che in grado di favorire il lavoro di chi quotidianamente è impegnato nella didattica a studenti non di lingua italiana.

Italiano per lo studio è dunque prima di tutto una banca dati al cui interno si possono trovare

• materiali didattici per l'insegnamento delle diverse discipline scolastiche a studenti non italofoni. Questi materiali sono il frutto del lavoro di tirocinanti, specializzandi, studenti dell'Università di Parma e docenti che li mettono a disposizione per una miglior circolazione e una più ampia fruizione. Sono per lo più basati su un modello didattico messo a punto e validato durante tre anni di sperimentazione. Per ciò che riguarda la gestione dei contenuti e delle attività didattiche proposte, qualsiasi responsabilità è dell'autore o degli autori dei materiali i cui nomi sono sempre indicati nella introduzione ai materiali.
I materiali possono essere usati dagli insegnanti dei diversi ordini e tipi di scuola grazie alla suddivisione interna facilmente consultabile sia dal menù "ricerca" della homepage, sia attraverso il percorso "Materiali didattici";

• collegamenti a materiali didattici prodotti in altri ambiti e catalogati in maniera ragionata;

• approfondimenti di vario tipo sulle tematiche dell’apprendimento/insegnamento dell'italiano L2.



 :: Mondo Scalabriniano

Centri di studio e ricerca

Siti

Home  |  chi siamo  |  mediateca  |  biblioteca  |  pubblicazioni  |  studi emigrazione  |  contatti  |  newsletter
© 2005 roma-intercultura | Realizzazione: help-pc.it | Powered by: Php - MySql - Gnu/Linux - Quanta+

Valid XHTML 1.0 Strict    CSS Valido!