cerca  Cerca nel Sito   
News Links

Home  |  chi siamo  |  mediateca  |  biblioteca  |  pubblicazioni  |  studi emigrazione  |  contatti  |  newsletter
 escapes. laboratorio di studi critici sulle migrazioni forzate

Il laboratorio “Escapes. Laboratorio di studi critici sulle migrazioni forzate”, istituito presso il Dipartimento di Scienze Sociali e Politiche dell’Università degli studi di Milano, si configura come luogo di ricerca e confronto per una rete multidisciplinare di rilevanza nazionale di studiosi che si occupano a vario titolo di fenomeni migratori, e più in particolare di coloro che vengono convenzionalmente ricompresi nella categoria delle migrazioni forzate (richiedenti asilo, rifugiati e altri titolari di protezione, sfollati interni, apolidi e altre persone costrette alla fuga e all’abbandono dei territori d’origine). Prendendo atto che il confine tra migrazioni forzate e volontarie è spesso molto labile e determinato da dinamiche istituzionali e di potere, il laboratorio si propone di assumere la categoria delle migrazioni forzate in modo non rigido, ma anzi di problematizzarne significato e portata, considerando come parte del proprio campo di ricerca anche le forme di resistenza ai confini, le situazioni di guerra e/o crisi umanitaria che sono spesso all’origine di movimenti migratori, le vittime di tratta, ecc. A tutto ciò il laboratorio intende guardare non solo dalla prospettiva degli studi sulle migrazioni, ma anche da quella dei diritti, della cittadinanza e delle forme di appartenenza.



 Centre de documentation sue les migrations humaines

Le Centre de Documentation sur les Migrations humaines (CDMH) initie et valorise des recherches sur l'histoire des migrations (émigration / immigration) au Luxembourg et dans la Grande Région à travers des journées d'études et des colloques.

Il communique le résultat de ces recherches au public généraliste par tous les moyens appropriés (conférences, publications, expositions).Le CDMH porte une attention particulière au patrimoine lié aux migrations et le présente notamment à travers des itinéraires spécifiques.

Le CDMH dispose d'une bibliothèque spécialisée et détient des archives liées aux migrations.

Das Dokumentationszentrum für Migrationen (CDMH) ist im Bereich der historischen Migrationsforschung (Einwanderung und Auswanderung) in Luxemburg und in der Grossregion tätig. Es beteiligt sich an der Ausrichtung von Workshops und Tagungen und versucht anschliessend die Erträge dieser wissenschaftlichen Aktivitäten über geeignete Veranstaltungen wie z.B. Vorträge oder Ausstellungen an ein breiteres Publikum weiterzureichen.

Das CDMH richtet eine besonders Augenmerk auf das Kulturerbe der Migrationen für das es über spezifische Routen der Migration wirbt.

Das Dokumentationszentrum führt eine spezialisierte wissenschaftliche Bibliothek und verwahrt auch einige historische Archivbestände zu verschiedenen Migrationsbewegungen.


The Documentation Centre for Human Migrations (CDMH) does researches and organises exhibitions on history of migrations, mainly in the context of Luxembourg and its neighbouring regions.



 La fonderia dei talenti

La Fabbrica dei talenti si propone di federare altre iniziative simili che stanno nascendo nel Paese sul tema della mobilità dei talenti al fine di creare sinergie e canalizzare tutti gli sforzi verso lo stesso obiettivo: attrarre coloro che vogliono rientrare a vivere e lavorare in Italia, facilitare la partenza di coloro che desiderano avere una esperienza professionale all'estero e necessitino di mentoring una volta partiti, e infine, rintracciare su scala globale i talenti potenziali beneficiari della legge 238 (e non solo) per permettere di rimanere in contatto con aziende italiane interessate al loro profilo e/o con persone like-minded. Cerchiamo anche di aiutare le aziende italiane a rintracciare risorse altrimenti difficili da trovare e disperse ai quattro angoli del pianeta.



 CRIE. Centro di Ricerca sull'Integrazione Europea

Il Centro di Ricerca sull'Integrazione Europea (CRIE) è sorto nel 1988 all'interno dell'Università degli Studi di Siena al fine di promuovere e coordinare attività di studio e di ricerca nel campo degli Studi europei, attraverso un approccio interdisciplinare fondato su analisi storiche, giuridiche, economiche e sociali.
Nel 2010 il CRIE è divenuto Centro di Eccellenza Jean Monnet.
Fra le sue principali attività, vi è la pubblicazione di volumi all'interno della collana "Storia del Federalismo e dell'Integrazione europea" presso la casa editrice Il Mulino (Bologna) e della collana Studi europei presso il Centro Editoriale Toscano- CET (Firenze), la realizzazione di conferenze e seminari, l'organizzazione del Master in European Studies “Il processo di costruzione europea” basato sulla partnership fra quindici Università europee ed extra-europee.



 Mosaico Refugees

Mosaico – Azioni per i Rifugiati è un’associazione di promozione sociale apolitica e apartitica, nata a Torino nel 2007 per iniziativa di un gruppo di rifugiati originari di diversi paesi. Ad oggi ne fanno parte rifugiati, stranieri immigrati e italiani, ovvero persone che a vario titolo operano in questo settore o ne sono interessati.
L’associazione, ispirandosi ai principi di solidarietà sociale, è impegnata su queste finalità:
- sostegno ai rifugiati e alle loro famiglie nel percorso di inserimento e integrazione nella società locale, in collaborazione con le altre realtà sul territorio impegnate in questo ambito;
- promozione dei diritti dei rifugiati attraverso uno spazio informativo che coadiuva le azioni già intraprese dalle istituzioni e che rappresenta un ulteriore punto di riferimento sul territorio;
- diffusione di conoscenza e informazioni puntuali sul tema delle migrazioni forzate, attraverso momenti di incontro, sensibilizzazione e approfondimento anche in collaborazione con altre organizzazioni e istituzioni competenti in materia;
- promozione ed organizzazione annuale della Giornata Mondiale del Rifugiato del 20 giugno, affinché diventi un punto focale di confronto e approfondimento sul tema del diritto d’asilo a Torino.



 Across the Sea

Across the sea is an open project and aspires to a continuous growth through further collection of audio, video and documentation from the Mediterranean routes. You can provide further contribution writing at acrossthesea.net@gmail.com or contacting through facebook

We believe this can be a small contribution to understand reasons for migration, thus contributing to undermine prejudices, enhancing mutual understanding and intercultural dialogue.
The project can be used as a tool to advocate for human rights and respect of the Humanitarian Law and International Conventions on Refugees in the Euromediterranean space.

Across the sea is a small contribution towards a more inclusive society, where freedom of movement is guaranteed and where the Mediterranean is conceived as an open door where to exchange with other cultures and not a fortress to defend.

We dedicate the project to all who left their countries, escaping from war, persecutions or simply looking for better life conditions, but never arrived.



 :: Mondo Scalabriniano

Centri di studio e ricerca

Siti

Home  |  chi siamo  |  mediateca  |  biblioteca  |  pubblicazioni  |  studi emigrazione  |  contatti  |  newsletter
© 2005 roma-intercultura | Realizzazione: help-pc.it | Powered by: Php - MySql - Gnu/Linux - Quanta+

Valid XHTML 1.0 Strict    CSS Valido!