cerca  Cerca nel Sito   
News Links

Home  |  chi siamo  |  mediateca  |  biblioteca  |  pubblicazioni  |  studi emigrazione  |  contatti  |  newsletter
 Nosotras. Associazione Interculturale di Donne

Nosotras, noi “altre”, nasce a Firenze nel 1998 come luogo di scambio e aggregazione tra donne provenienti da diversi paesi per poter progettare, assieme, italiane e immigrate, donne giovani e anziane, madri, bambine e bambini azioni per un percorso si autonomia, emancipazione e dignità. Ognuna nel rispetto della diversità che la contraddistingue.

Nosotras, dunque, testimonia la riuscita di tante donne immigrate e native che, dopo una fase di confronto e dibattito, si sono unite e si sono auto-organizzate attraverso la dignità lavorativa, impegnandosi tutti i giorni per ricomporre un’identità vessata dalle ingiustizie. Lo spirito e la prassi di ogni azione dell’associazione si fondano sul pieno rispetto della dimensione umana, culturale e spirituale della persona.

Le donne di Nosotras pertanto racchiudono in se una grande risorsa perchè sono uniche e diverse tra loro per esperienza, formazione politica e culturale.

In queste visione Nosotras, ha iniziato a collaborare con gli enti pubblici e privati , offrendo tra l’altro un contributo qualificato di progetti e iniziative di carattere di mediazione sociale e di promozione del dialogo interculturale.

Attualmente l’associazione è composta da oltre 150 donne, di età compresa fra i 18 e i 70 anni, provenienti da 30 paesi tra cui l’Albania, l’Eritrea, la Cina, l’Egitto, la Nigeria e la Somalia piuttosto che la Spagna, il Portogallo o la Colombia.

Nosotras ha come obiettivi del proprio operato la promozione delle donne, l’affermazione dei diritti di cittadinanza, la formazione, la promozione delle vita associativa per favorire la partecipazione e la rappresentanza.

In maniera più specifica l’Associazione svolge azioni a sostegno per le immigrate, per la loro autonomia, valorizzando le loro competenze per realizzare e realizzare un percorso di vita che esprima il loro “sogno” individuale.



 Unione forense per la tutela dei diritti umani

L’Unione forense per la tutela dei diritti umani è un’associazione di avvocati fondata il 2 marzo 1968, con lo scopo di “diffondere la conoscenza delle norme interne e di carattere internazionale riguardanti la tutela dei diritti umani e di promuoverne l’osservanza concreta ed effettiva in sede giurisdizionale, stragiudiziale, amministrativa e legislativa” (art. 2 dello Statuto).

Il Professore Giovanni Conso è Presidente onorario, mentre il Presidente in carica è l’avvocato Mario Lana. L’associazione opera in molte regioni italiane grazie al lavoro che le proprie sezioni distaccate svolgono per garantire l’effettiva implementazione della tutela dei diritti umani. Le sezioni fino a oggi attivate si trovano in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Piemonte, Puglia, Sicilia, Toscana e Umbria.



 Global Teacher Education

Our Mission is to ensure that U.S. teachers are properly trained to prepare our young people to cope and thrive in a globally-connected world. By partnering with colleges of education and professional bodies in the education and teacher preparation spaces, GTE will support the internationalization of teacher preparation programs by connecting professionals, as well as advancing and disseminating research and best practices.
This mission is based on a vision of our nation’s young people being prepared to become truly global citizens – confident in their own culture, yet able to understand and appreciate other cultures with which they will increasingly interact in their personal, social and economic lives.



 CETRI

Le Centre tricontinental (CETRI), organisation non gouvernementale fondée en 1976 et basée à Louvain-la-Neuve (Belgique), est un centre d’étude, de publication, de documentation et d’éducation permanente sur le développement et les rapports Nord-Sud. Le CETRI a pour objectif de faire entendre des points de vue du Sud et de contribuer à une réflexion critique sur les conceptions et les pratiques dominantes du développement à l’heure de la mondialisation néolibérale. Il s’attache en particulier à la compréhension et à la discussion du rôle des acteurs sociaux et politiques du Sud en lutte pour la reconnaissance des droits sociaux, politiques, culturels et écologiques.

Les activités du CETRI sont de quatre types : étude, formation, publication, documentation. Le rôle des mouvements sociaux dans le Sud, la dynamique du mouvement altermondialiste, l’évolution des démocraties en Amérique latine, la portée des alternatives sociales et politiques dans le Sud, les logiques et conséquences des ajustements structurels et de l’aide au développement... constituent les principaux thèmes des travaux de ces dernières années.



 Glocalism. Journal of culture, politics and innovation

“Glocalism” is a peer-reviewed and cross-disciplinary journal that aims at stimulating increasing awareness and knowledge around the new dynamics that characterise the glocal reality.

A journal on glocalism that corresponds with the very concept of being glocal and wants to be recognised in a cultural-academic context can only be available on-line.

This refers to the ease with which it can be consulted and used by a potentially broad base of users on a global scale, the simplified editorial management, and not least for the possibility it affords to generate debate and discussion far more easily on the questions that will be dealt with from time to time.

The need for in-depth studies into glocalism are being recognised from several quarters, as increasingly complicated problems emerge in today’s world associated with glocalisation processes.

Since its inception in the nineties, the Association Globus et Locus has been at the forefront of research and glocal practises. Globus et Locus is devoted to research, policy support, advocacy and networking on major aspects of globalization and its impact on a local level.



 Rai Edu. Il grande portale della lingua italiana

Il Grande portale della lingua italiana è il nuovo strumento realizzato dai Ministeri dell’Interno, dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca e da Rai Educational per aiutare gli stranieri a imparare l’italiano.
Conoscere la lingua del Paese nel quale si è scelto di vivere è indispensabile per costruire un percorso di integrazione pieno e soddisfacente.
Italiano.rai.it è una straordinaria e innovativa opportunità per apprendere l’italiano di base e avvicinarsi ai principi della Costituzione per condividerne valori, diritti e doveri e per comprendere i vari aspetti della vita civile del nostro Paese.
Italiano.rai.it è un’occasione sia per gli stranieri che potranno migliorare la conoscenza della lingua, sia per i docenti, che potranno disporre di materiali multimediali di supporto all’insegnamento.
Il Portale nasce per:
- sostenere i cittadini di Paesi terzi nel loro percorso di integrazione e acquisizione di competenze e conoscenze linguistiche. In particolare si rivolge a quanti sono interessati a rispettare gli impegni previsti dall’Accordo di Integrazione (DPR 179/2011) e DM 4 Giugno 2010 contenente le modalità di svolgimento del test di conoscenza della lingua italiana;
- supportare l’offerta formativa linguistica di italiano per stranieri attraverso strumenti e materiali a sostegno dell'autonoma progettazione dei docenti di lingua italiana per stranieri dei Centri territoriali permanenti (CTP).
La struttura
Il Portale riorganizza e valorizza i prodotti multimediali realizzati dalla RAI con i due Ministeri coinvolti, In Italia e Cantieri d’Italia, e quelli prodotti da altri enti istituzionali per renderli accessibili su un’unica piattaforma. Due le sezioni principali:
- Impariamo l’italiano, per gli stranieri adulti;
- Naviga nell’italiano, per i docenti dei CTP.
I materiali e gli strumenti riferiti ai livelli A1 e A2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le Lingue tengono conto delle Linee guida per la progettazione dei percorsi di alfabetizzazione e di apprendimento della lingua italiana elaborate dal MIUR.
Inoltre, il portale contiene anche materiali e strumenti riferibili ai livelli B1 e B2 tratti dal progetto In Italia e da altri materiali prodotti dalla RAI, che potranno essere ulteriormente arricchiti.
La sezione dedicata alla cultura civica e vita civile aiuta gli adulti stranieri a raggiungere e consolidare una partecipazione attiva e responsabile nella quale la conoscenza della lingua italiana e della cultura civica diventano strumento di acquisizione della cittadinanza attiva. Tale sezione tiene conto delle linee guida per la progettazione della sessione di formazione civica e di informazione elaborate dal MIUR.



 :: Mondo Scalabriniano

Centri di studio e ricerca

Siti

Home  |  chi siamo  |  mediateca  |  biblioteca  |  pubblicazioni  |  studi emigrazione  |  contatti  |  newsletter
© 2005 roma-intercultura | Realizzazione: help-pc.it | Powered by: Php - MySql - Gnu/Linux - Quanta+

Valid XHTML 1.0 Strict    CSS Valido!