cerca  Cerca nel Sito   
News Links

Home  |  chi siamo  |  mediateca  |  biblioteca  |  pubblicazioni  |  studi emigrazione  |  contatti  |  newsletter
 Associazione di promozione sociale Transglobal

L’Associazione Transglobal nasce da un gruppo di studiosi, professionisti, insegnanti, volontari che operano in diversi ambiti, ma tutti riconducibili al fenomeno migratorio in senso lato. L’idea di fondo che sostiene e ha condotto alla costituzione della APS Transglobal può essere sintetizzata nel seguente modo: il fenomeno migratorio è di per sé un fenomeno culturale. Questo significa che promuovere la conoscenza, contrastare i pregiudizi, andare oltre i luoghi comuni, definire spazi d’azione comuni, descrivere e rivendicare la propria identità sono modi di agire che presuppongono il riconoscimento dell’esistenza di più culture che vivono e soprattutto convivono nello stesso territorio.
Da qui, sorge l’esigenza di promuove azioni che si collochino in una vera logica di “agire interculturale”.
Crediamo che il processo di integrazione, pur non volendone sminuire il valore, non sia di per sé sinonimo di intercultura, o che sia sufficiente a garantire il sorgere di un ambiente di cui ognuno si senta parte, con la propria identità, individuale e collettiva.
Crediamo che gli ultimi vent’anni di consistenti flussi migratori verso l’Italia abbiano rappresentato un’opportunità, più che una minaccia, per il sorgere di una società equa, plurale, a misura di tutti, in cui i concetti di diritti, solidarietà, uguaglianza siano alla base dei rapporti, sia strutturali, sia “sovrastrutturali”, tra le genti.



 Associazione Universo Interculturale

L’Associazione di promozione sociale e culturale nasce a Bologna nel 2002 per iniziativa di studenti e lavoratori stranieri e italiani con lo scopo di promuovere iniziative che diffondano, motivino e facilitino la reciproca conoscenza fra persone di differente cultura e provenienza.

Mette a disposizione e gestisce uno spazio interculturale e multi-etnico aperto a tutta la cittadinanza, nella quale creare occasioni d'incontro e di conoscenza reciproca tra la popolazione autoctona e quella immigrata.

Inoltre contribuisce a creare spazi dialoganti tra autoctoni e non, attraverso i quali confrontarsi e lavorare sulle rappresentazioni sociali per esprimere una socialità nuova, una convivialità sociale pronta a ricevere “l'altro” e a farlo diventare parte integrante di noi.

Promuove la totale attuazione dei diritti costituzionali concernenti una politica dell'uguale riconoscimento dei diritti e dell'uguale dignità, per contrastare ogni forma di discriminazione nei confronti di persone che, per cause etniche, politiche, culturali, economiche e/o religiose, vivono quotidianamente in condizioni di marginalità sociale.

Tra l’altro, s’impegna a creare un patrimonio bibliografico, documentario, musicale, audiovisivo, multimediale, di cui tutte le persone, in sintonia con il regolamento interno, possono usufruire.

Produce anche materiale documentario che valorizza la conoscenza del patrimonio culturale delle differenti tradizioni.

Infine sostiene e organizza, sia direttamente e indirettamente, manifestazioni, riunioni cittadine, conferenze, convegni sia locali sia nazionali e internazionali.

Tutti i servizi sono auto finanziati e gestiti da volontari.



 peoplemovin. migration flows across the world

peoplemovin shows the flows of migrants as of 2010 through the use of open data (see Data Sources). The data are presented as a slopegraph that shows the connections between countries. The chart is split in two columns, the emigration countries on the left and the destination countries on the right. The thickness of the lines connecting the countries represents the amount of immigrated people.

World Population: 6,853,328,460
Migrants in the world: 215,738,321

Almost 216 million people, or 3.15% of the world population, live outside their countries.
Click on a country box to know more about migration flow to/from that country.



 Festival Nazionale delle Culture

Il Festival Nazionale delle Culture intende promuovere la conoscenza e il rispetto fra persone di diversa cultura e religione organizzando eventi di varia natura quali mostre, concerti, spettacoli, convegni, seminari, proiezioni, corsi di formazione, appuntamenti sportivi e gastronomici.

Gli appuntamenti del Festival, che si svolge ogni anno a Pisa nel mese di Maggio, coinvolgono solitamente centinaia di esperti di mediazione e dialogo, non solo italiani, che prestano la loro attivita' gratuitamente perche' credono urgente irrobustire la cultura della convivenza.
Consideriamo fondamentale il coinvolgimento attivo di immigrati, giovani, educatori e cittadini sensibili al tema dell’integrazione. Un coinvolgimento che non banalizzi dietro a un buonismo temi spesso scottanti e di difficile gestione. A questo scopo organizziamo con la collaborazione di importanti centri di ricerca, istituzioni religiose e istituzioni pubbliche eventi ad accesso gratuito. Una formula interdisciplinare che ho ideato e diretta con entusiasmo dal 2010, anno della sua prima edizione.



 Seconde a chi? Giovani donne di seconda generazione tra cittadinanza e politica

Il presente progetto di durata biennale (2012-2014), «Seconde a chi? Giovani donne di seconda generazione tra cittadinanza e politica», si inserisce nel quadro dell’iniziativa «More women in european politics – More women in 2014», promossa dalla Commissione Diritti fondamentali e cittadinanza della UE con l’obiettivo di far crescere la partecipazione delle donne alla politica, anche nella prospettiva delle elezioni europee del giugno 2014. L’iniziativa è coordinata a livello europeo dall’Associazione Luden (che ha allestito una pagina facebook per la comunicazione tra i vari progetti nazionali) e in Italia da Sinistra Ecologia Libertà.
Il progetto è anche volto ad ampliare il suo orizzonte, ponendosi – a partire dalla coscienza politica nelle giovani di seconda generazione – il problema della generale scarsa presenza femminile nella politica italiana e nella leadership. Ci si impegnerà, perciò, a operare pratiche di promozione della partecipazione politica in vista delle elezioni del parlamento europeo, affrontando contestualmente tutte le questioni, inerenti il rapporto donne-politica, che riguardano tutte le donne residenti in Italia, per sostenere forme di presenza e rappresentanza politica femminile che si affranchino da ogni connotazione nazionalistica.



 Immigrati & Nuovi Cittadini

L'Istat ha pubblicato di recente il nuovo sistema informativo tematico dedicato a 'Immigrati e nuovi cittadini', un unico punto di accesso a tutti i dati e le informazioni sull’immigrazione raccolte dall’Istituto di statistica.

Il sistema è diviso in aree tematiche - popolazione e famiglie; salute e sanità; lavoro; istruzione e formazione; condizioni economiche delle famiglie e disuguaglianze; assistenza; partecipazione sociale; criminalità - e all'interno di ciascuna area sono rese disponibili informazioni integrate, tratte da diverse rilevazioni ed elaborazioni realizzate dall'Istat.
Mappe, grafici dinamici e tavole multifonte permettono di osservare in maniera interattiva l'evoluzione della presenza straniera in Italia. Una parte del nuovo sistema è dedicata alle informazioni prodotte da Eurostat sulle migrazioni internazionali e sulla presenza straniera nei paesi europei. L'informazione statistica è corredata da sezioni dedicate alla descrizione delle principali fonti e dei termini utilizzati.

Nel sistema informativo anche i riferimenti normativi e i documenti di indirizzo nazionali e internazionali.



 :: Mondo Scalabriniano

Centri di studio e ricerca

Siti

Home  |  chi siamo  |  mediateca  |  biblioteca  |  pubblicazioni  |  studi emigrazione  |  contatti  |  newsletter
© 2005 roma-intercultura | Realizzazione: help-pc.it | Powered by: Php - MySql - Gnu/Linux - Quanta+

Valid XHTML 1.0 Strict    CSS Valido!